Carta di identità


 Nuova carta di identità elettronica

 

TIPOLOGIA DEL SERVIZIO

La carta d'identità è un documento di riconoscimento personale rilasciato a tutti i cittadini ed ha durata diversa a seconda dell’età del richiedente.

E' rilasciata immediatamente a tutti i residenti nel Comune di Trevi. Per i residenti all’estero, può essere rilasciata sia dal Consolato Italiano competente per territorio che dal comune di iscrizione AIRE in Italia.

 

COME FARE

Presentarsi allo Sportello del cittadino negli orari di apertura al pubblico.

 

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

  1. 3 foto tessera recenti e uguali, che riproducono il soggetto a mezzo busto e a capo scoperto (disposizioni particolari sono previste per l'uso del copricapo da parte di cittadini che professano culti religiosi diversi da quello cattolico), non di profilo e con gli occhi ben visibili;
  2. la precedente carta d'identità o, in mancanza di questa, un valido documento di riconoscimento o la presenza di 2 testimoni maggiorenni che dichiarino di conoscere personalmente l'interessato e che non siano parenti o affini dello stesso.

 

Nel caso in cui la carta sia stata smarrita o rubata occorre:

  1. Denuncia di smarrimento/furto presentata all’Autorità di Pubblica sicurezza (cioè presso i Carabinieri oppure presso il Comando dei Vigili, oppure presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza); questa denuncia serve solo se il documento non era scaduto.
  2. Altro documento di riconoscimento; altrimenti la presenza di un parente o di due testimoni muniti a loro volta di documento.

 

Nel caso il richiedente sia un genitore che abbia figli minori:

  1. se coniugato o unico esercente la patria potestà, non è prevista alcuna ulteriore formalità;
  2. se separato, divorziato o genitore naturale non convivente con l’altro, per ottenere la carta valida per l’espatrio è necessario l’assenso dell’altro genitore o l'esibizione della sentenza di separazione o divorzio in cui sia stabilito il reciproco assenso all'espatrio. L’assenso può essere prestato anche tramite autocertificazione firmata e accompagnata dalla fotocopia di un documento d’identità. Qualora tale assenso non possa essere prodotto, occorre il nulla-osta del Giudice Tutelare presso il Tribunale di Perugia.

 

Ai cittadini stranieri, la carta d’identità verrà rilasciata “non valida ai fini dell’espatrio”.

 

I minori di 18 anni devono presentarsi con tutti e due i genitori per la richiesta della carta di identità valida per l’espatrio; con uno solo se non valida per l’espatrio. L’altro genitore può anche trasmettere un’autocertificazione accompagnata dalla fotocopia del proprio documento di identità per dare l’assenso all’espatrio, se impossibilitato a recarsi presso gli uffici competenti.

Nella carta di identità rilasciata ai minori di 14 anni può essere indicato il nome dei genitori, qualora gli stessi ne facciano esplicita richiesta.

 I minori di 12 anni non appongono la loro firma sulla carta di identità, la firma un genitore solo nel caso in cui sia valida per l’espatrio, mentre i maggiori di 12 anni possono firmarla.

 

VALIDITA’

per i maggiorenni: fino al giorno e mese di nascita di nascita del titolare, immediatamente successivi ai 10 anni dalla data del rilascio
per i minori fino a tre anni di età:
fino al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successivi ai 3 anni dalla data del rilascio
per i minori da 4 a 17 anni di età:
fino al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successivi ai 5 anni dalla data del rilascio.

 

La norma relativa alla scadenza legata alla data di nascita, si applica solo per le carte di identità nuove, rilasciate a partire dal 9 febbraio 2012.
Le carte di identità riportanti ancora la vecchia scadenza quinquennale, rilasciate dopo il 24/06/2003, devono essere presentate all’ufficio per essere munite di apposito timbro con indicazione della nuova scadenza decennale, che decorre sempre dalla data di originario rilascio.

 

VALIDITÀ ALL’ESPATRIO

Se non è riportata alcuna indicazione in merito, il documento è valido per l’espatrio. Solo in caso di non validità per l’espatrio appare sul documento un apposita dicitura.
Il richiedente che intende ottenere il documento valido per l’espatrio deve sottoscrivere una dichiarazione di non trovarsi in una alcuna delle condizioni ostative al rilascio del passaporto.
Per i minorenni per la validità all’espatrio è necessario l’assenso di entrambi i genitori, che può essere reso presso l’ufficio, anche in momenti separati. Il documento verrà comunque consegnato solo dopo l’assenso di entrambi i genitori.

Per i minori di età inferiore agli anni quattordici, l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci. Il nome dei genitori sarà riportato, a richiesta, sulla stessa carta di identità.
Nel caso di espatrio con persone diverse, i genitori possono rendere una dichiarazione, convalidata dalla questura, o dalle autorità consolari in caso di rilascio all'estero, contenente il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

Per gli stranieri la carta di identità ha valore esclusivo di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l’espatrio.

Sono stati segnalati disagi provocati dal mancato riconoscimento, da parte delle autorità di frontiera di un significativo numero di Paesi esteri, del documento di identità prorogato con le suddette modalità. Pertanto, il Ministero dell’Interno ha ritenuto che si possa procedere alla sostituzione della carta di identità già prorogata o da prorogare, con una nuova carta di identità.

 

COSTO PER IL RICHIEDENTE

In caso di rilascio, rinnovo o duplicato per furto 5,42 € per diritti di segreteria;
per duplicati rilasciati in seguito a smarrimento o deterioramento € 10,84.

 

TEMPO NECESSARIO

E' rilasciata immediatamente a tutti i residenti nel Comune di Trevi. Può essere rilasciata anche a non residenti, ma, in questo caso, l'ufficio deve preventivamente acquisire il relativo nulla-osta da parte del comune di residenza.

 

NORME DI RIFERIMENTO

- R.D. 18.06.1931, n.773

- Legge 21.11.1967 n. 1185

- Art. 24 legge 16.01.2003, n. 3

 

NOTE

- Può essere rinnovata anche nei 6 mesi precedenti la scadenza.

- Non possono ottenere la carta d’identità valida per l’espatrio coloro ai quali è interdetto l’espatrio con sentenza giudiziale comunicata dalla Questura.

- La carta di identità è equiparata al passaporto nei seguenti stati:

Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Cipro, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Macedonia**, Marocco*, Malta, Monaco, Norvegia, Olanda, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tunisia*, Turchia*, Ungheria, Romania, Bulgaria.

 

  • * solo per chi vi si reca in viaggio organizzato.
  • ** dietro rilascio di apposito tesserino alla frontiera, previo pagamento di una somma di € 25,00 circa.