Acconto I.M.U. anno 2020


I M U
(Imposta Municipale Propria)
 
AVVISO AI CONTRIBUENTI PROSSIMA SCADENZA
 


SI INFORMANO 

I contribuenti che entro il 16 giugno dovrà essere effettuato il versamento dell’acconto dell’IMU (Imposta Municipale Propria) per l’anno 2020 utilizzando il mod.F24. La legge Finanziaria 2020 e norme successive, hanno istituito la nuova IMU che sostituisce la vecchia IMU e la TASI, prevedendo che i comuni possono deliberare le aliquote entro il 31 luglio 2020. Pertanto per la scadenza di giugno occorre versare il 50% di quanto dovuto nel 2019 a titolo di IMU e TASI con le aliquote sotto riportate. A dicembre, con la rata del saldo, si effettuerà il conguaglio con le nuove aliquote 2020.

N.D.

TIPOLOGIA DEGLI IMMOBILI

Aliquote IMU ‰

Aliquote TASI ‰

1

ALIQUOTA ORDINARIA per tutte le categorie di immobili oggetto di imposizione non incluse nelle sottostanti classificazioni

10,60

0,00

2

Unità immobiliare adibita ad abitazione principale non classata catastalmente nelle cat. A1, A8 e A9 con relative pertinenze.

Esente

Esente

3

Unità immobiliare adibita ad abitazione principale classata catastalmente nelle cat. A1, A8 e A9 con relative pertinenze.

3,70

2,30

4

Unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa abitazione non risulti locata non classata nelle cat.A1, A8 e A9

Esente

 

Esente

 

5

Unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa abitazione non risulti locata e di cat.A1, A8 e A9

3,70

2,30

6

Unità immobiliare, posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti AIRE, già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che l’abitazione non risulti locata non classata nelle cat.A1, A8 e A9

Esente

Esente

7

Unità immobiliare, posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti AIRE, già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che l’abitazione non risulti locata e di cat. A1, A8 e A9.

3,7

2,30

Ridotta di 2/3

8

Unità immobiliare assegnata in uso gratuito ad un parente in linea retta entro il primo grado e rispondente a tutte le condizioni previste dalla lett. 0a) c. 3 art. 13 D.L.201/2011 e precisamente:

- Contratto di comodato registrato;

- Categoria catastale diversa da A1, A8,A9;

- Colui che concede l’uso gratuito deve possedere soltanto l’unità abitativa concessa in comodato e la propria abitazione principale. Quest’ultima deve essere ubicata nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato;

- Colui al quale viene concesso l’uso gratuito deve utilizzare l’immobile come abitazione principale.

In questo caso la norma prevede la riduzione al 50% della base imponibile.

La presente aliquota si estende in caso di morte del comodatario, al coniuge di quest’ultimo in presenza di figli minori.

7,6

2,3

9

Unità immobiliari appartenenti alle seguenti categorie catastali: C1, C3, D1, D2, D3, D6,   D7 e D8, possedute e utilizzate direttamente dal soggetto passivo IMU per lo svolgimento della propria attività lavorativa.

9,00

0,00

10

Fabbricati rurale ad uso strumentale di cui all’art. 13, comma 8 del d.l. n.201 del 6 dicembre 2011

Esente

1,00

11

Terreni agricoli

Esente

Esente

12

Unità immobiliare dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati a seguito sisma

7,60

0,00

 

Il “Decreto Rilancio” ha esentato dalla prima rata per l’anno 2020 gli immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e gli immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventu', dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attivita' ivi esercitate.

 

Si informano i contribuenti che è possibile effettuare il calcolo dell’IMU e la compilazione del modello di pagamento F24 collegandosi direttamente al seguente link: https://trevi.mycity.it/iuc

 

Per maggiori informazioni contattare il servizio tributi del Comune di Trevi anche telefonicamente ai seguenti numeri: 0742 332232 – 332230                                                                                                    

                                                                                                                                 

L’Amministrazione Comunale          

 

 Manifesto i.m.u. 2020