Accesso ai documenti amministrativi


Tipologia del Servizio

Per assicurare la trasparenza dell'attività amministrativa, la legge n.241 del 1990 ha riconosciuto, a chiunque ne abbia interesse, per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti, il diritto di accesso ai documenti amministrativi secondo le modalità previste dalla legge.


Cosa si può chiedere

È possibile richiedere ogni documento amministrativo inteso quale rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti.
I documenti possono essere interni o non, relativi ad uno specifico procedimento, che siano detenuti dalla PA e che concernano  attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla loro natura sostanziale  pubblica o privata.


Cosa non si può chiedere

Non possono essere oggetto di accesso i seguenti documenti:
1. i documenti coperti da segreto di Stato o da divieto di divulgazione previsti dalla legge o da regolamenti governativi,
2. i documenti relativi a procedimenti tributari di terzi,
3. la documentazione inerente l'attività del Comune diretta all'emanazione di atti normativi generali, di pianificazione e di programmazione,
4. i documentirelativi a procedure selettive del personale contenenti informazioni di carattere psico-attitudinale relative a terzi,
5. i documenti individuati con deliberazione delComune di cui sia stato vietato l'accesso con provvedimento,
6. i documenti oggetto di sequestro giudiziarioe detenuti dal Comune,
7. i documenti richiestipercategorie generali, la cui conoscenza sia rivoltaad un controllo generalizzato dell'operato delComune,
8. i documentiche riguardino dati sensibili delle persone fisiche e gruppi di impresa,quando riguardino diritti inviolabiliegarantiti dalla Costituzione, quali, in via esemplificativa: appartenenza razziale, religiosa, opinioni politiche, salute, fedi religiose, casellario penale, corrispondenza, stati familiari, rapporti economici e di alimenti. E' comunque garantito l'accesso a questi documentiquando siano strettamente indispensabilialla cura e difesa di interessi giuridici e, nel caso siano presenti dati idonei a rilevare lo statodi salute e la vita sessuale, nei limiti dell'art. 60) del D.Lgs. 196/2003.


Come fare

Per prendere visione o avere copia di documenti in possesso del Comune, il cittadino deve presentare allo Sportello del cittadino una richiesta motivata redatta su apposito modulo in carta semplice, fornire ogni elemento utile per individuare l'atto richiesto.
La domanda può esser presentata dal soggetto direttamente o da un suo delegato: legale rappresentante-difensore, procuratore, tutore. La delega, con copia fotostatica del documento di identità del delegante, deve essere allegata alla richiesta.


Costi

Il rilascio di copie autenticate avviene solo in regola con le disposizioni in materia di bollo.


Tempo necessario

Le copie di deliberazioni o determinazioni vengono rilasciate al momento della richiesta, altri documenti vengono rilasciati entro 30 giorni dall'istanza di richiesta.