Politica ambientale


La Politica Ambientale è una dichiarazione di intenti in cui le organizzazioni che intendono registrarsi EMAS si impegnano a conseguire un miglioramento continuo delle prestazioni ambientali nello svolgimento delle proprie attività e a rispettare i requisiti legislatividi propria pertinenza in materia ambientale.

Il Regolamento richiede che l'Alta Direzione sottoscriva l'impegno alla conformità legislativa. Questo impegno non è inteso solo come un intento formale all'interno del documento di Politica Ambientale, ma implica la disponibilità di mezzi e risorse per il suo soddisfacimento, che del resto è vincolante per la registrazione EMAS. La Politica tiene conto degli aspetti ambientali dell'organizzazione e rappresenta in qualche modo la "costituzione" ambientale: il riferimento cui riportarsi idealmente per ogni futura decisione.

 

La Politica Ambientale:
- comprende obiettivi generali (qualità dell'ambiente, miglioramento continuo);
- enuncia principi e "linee di azione" conformi ai requisiti EMAS ed alle prassi attuali dell'amministrazione;
- assume "azioni" tematiche prendendo spunto da Accordi di programma, Piani territoriali e di settore, ecc.;

viene applicata:
o   tramite obiettivi e programmi,
o   tramite la pianificazione (con procedure) delle attività collegate agli aspetti ambientali significativi,
o   tramite il coinvolgimento di tutti i dipendenti, dei fornitori/appaltatori, ed in generale di tutti i soggetti interessati.

viene verificata:
o   tramite obiettivi e programmi,
o   tramite il monitoraggio delle attività (con uso di indicatori),
o   nel riesame della Direzione.

 

La Politica Ambientale dell'Ente è diventata di valenza istituzionale con l'approvazione e la sottoscrizione del Consiglio Comunale (Delibera di Consiglio n. 11 del 06 marzo 2007).

Nella seduta del 27 novembre 2009 è stata approvata la prima revisione del documento (Delibera di Consiglio n.51 del 27 novembre 2009)

 

 Politica Ambientale